PARROCCHIA SAN GREGORIO - AGRIGENTO
Orario Messe

 
Ingresso nella nuova Chiesa
Versione per la stampa
E' GIUNTA L'ORA


É giunta l’ora! Dopo anni di “precariato” la comunità della Parrocchia San Gregorio si è trasferita nella sede del nuovo complesso parrocchiale.
É stato un cammino lungo quello che hanno fatto i membri della parrocchia prima di arrivare a questa tappa.
La parrocchia è stata eretta il 25 gennaio 1963 in zona Porta Aurea e il suo primo parroco fu don Butera. A seguito della frana e dei vincoli ambientali sul territorio in data 29 giugno 1975 il vescovo mons. Giuseppe Petralia, attua il trasferimento del titolo parrocchiale nella zona sud in località Zingarello, dove già era iniziata una espansione edilizia. Le residenze però erano solo di villeggiatura mentre le famiglie stabili, non tante allora, risiedevano sull’asse della Via Cavaleri Magazzeni.
Con l’arrivo del nuovo parroco don Alfonso Tortorici, si comincia a celebrare la Messa festiva in casa Natalello, in località Quarantotto, dal 6 aprile 1975 fino all’aprile del 1979.
Con il successore don Angelo Fraccica la sede parrocchiale inizia ad acquisire una sua stabilità con il trasferimento in alcuni magazzini presi in affitto nel palazzo Vaianella fino al 1988, quando il nuovo parroco don Stefanno Pirrera con la commissione parrocchiale decide di trasferire la sede in Via Cavaleri Magazzeni 97 dove la sede parrocchiale diventerà stabile per 24 anni.
I parroci saltuari nominati dopo don Stefano Pirrera portarono avanti la pastorale ordinaria cercando, senza successo, di attivare i percorsi per l’individuazione dell’area per la costruzione della sede parrocchiale.
Solo con l’arrivo di don Giuseppe Pontillo dal 2000 inizia una vera e propria riflessione e impegno della comunità per risolvere il problema della sede parrocchiale che già era in locali provvisori da 37 anni (di cui 25 a Cannatello).
Un iter lungo, farraginoso, burocraticamente complesso quello che ha portato all’individuazione del terreno che è stato donato ed alla concessione edilizia. I fondi per la costruzione del Complesso parrocchiale sono stati messi a disposizione dalla C.E.I. con le somme dell’otto per mille per il 70%, dalla Diocesi per il 10% e dalla Parrocchia per il 20%.
Nel giugno 2007 sono iniziati i lavori, che ancora proseguono per il completamento, ma dopo 49 anni dall’istituzione, 37 anni dal trasferimento del titolo parrocchiale a Cannatello, 24 anni nelle sede al civico 97, 12 anni dall’arrivo di don Giuseppe Pontillo la Parrocchia San Gregorio di Agrigento entra nella sua sede definitiva. In tutti questi anni i fedeli tassandosi hanno pagato fino a 18.000 euro di affitto l’anno.
“La fede non conosce i limiti dell’uomo - dice don Giuseppe - e dopo tutti gli anni della provvisorietà e i mie 12 anni di parrocato in un magazzino è una grazia pasquale quella di potere entrare nella nuova Chiesa. Sono stati anni difficili per la mancanza di locali, per quattro mesi all’anno celebravamo in mezzo alla strada, all’aperto, ma sono stati anni esodali, anni di crescita e maturazione per la comunità e per me. Nonostante i limiti strutturali quella di San Gregorio è stata sempre una comunità, viva, attiva, fervente. Con la grazia del Signore non ci è mai mancato mai nulla, solo una residenza stabile che ora c’è. E questa domenica delle Palme insieme a don Ignazio e alla comunità in festa abbiamo vissuto l’ingresso nella nuova Chiesa. Abbiamo chiuso la sede “provvisoria” per trasferirci nella nostra casa. Non un arrivo, ma una tappa, nuovo punto di partenza per una missione più incisiva nel territorio".



Documenti
 
Condividi su Facebook Condividi su Twitter